Ultimissime

stadio-partenio-lombardi-avellino

Avellino, botta e risposta Taccone-Foti sulla stadio Partenio-Lombardi

E’ una querelle che rischia davvero di far male all’Avellino quella che si è aperta tra il Comune e l’Avellino. Il sindaco Foti qualche giorno fa ha chiesto alla società bianco verde di saldare un debito di circa 800 mila euro altrimenti non avrebbe dato la possibilità di giocare al Partenio-Lombardi: senza l’ok del Comune all’utilizzo della struttura sportiva l’Avellino non si potrebbe neanche iscrivere al prossimo campionato di Serie B.

Ieri proprio la società guidata da Walter Taccone ha risposto con un lungo comunicato stampa al sindaco Foti nella quale sono stati indicati i punti di una questione lunga e complessa. La nota è stata consegnata attraverso il legale Pietro Schiavone al Comune lo scorso 8 giugno e l’obiettivo si legge tra le righe è quello di “…definire la questione stadio “Partenio-Lombardi” in tempi rapidi, continuando  in una logica di reciproca collaborazione che ha sempre contraddistinto i comportamenti tenuti dalle parti”.

Oggi però è arrivata la secca risposta del sindaco Foti: “Taccone è un ottimo imprenditore, un ottimo operatore dello sport ma quando parla di procedimenti amministrativi straparla e dice cose fuori luogo. Ho letto che avrebbe stravolto alcune mie dichiarazioni, se vuole fare polemica con il sindaco entrando in un campo non consentito dicendo che io avrei voluto dimettermi, non ci siamo; pensi a fare il presidente dell’Avellino in modo serio. La squadra di calcio e lo stadio Partenio sono della città di Avellino non del presidente Taccone”. Questione più aperta che mai e tifosi che restano con il fiato sospeso.

Notizie Correlate

Commenti