20 Giugno 2024

Compleanno Viola: oggi si festeggiano i 97 anni della Fiorentina

I 97 Anni Della Fiorentina

97 anni fa, esattamente il 29 agosto del 1926, nasceva l’Associazione Calcio Firenze, quella che oggi conosciamo come ACF Fiorentina. Una ricorrenza che viene ricordata anche dalla Viola nei suoi canali ufficiali e da Nico Gonzalez, che si unisce agli auguri e ai ringraziamenti con un video su Instagram.

L’attaccante argentino, già a segno due volte in questo campionato di Serie A 2023-24, ha contribuito non poco al raggiungimento della scorsa finale di Conference League, un trofeo che avrebbe portato lustro nella bacheca societaria, a secco ormai da più di venti anni, ma che vede la presenza di:

  • 2 Campionati (1955-56, 1968-69);
  • 1 Supercoppa italiana (1996);
  • 1 Coppa delle Coppe (1960-61);
  • 6 Coppe Italia (1939-40, 1960-61, 1965-66, 1974-75, 1995,96, 2000-01).

Proprio la Coppa Italia del 2000-2001 fu l’ultima fiammata prima di crollare a picco, appena l’anno successivo, scendendo prima in Serie B e poi venendo esclusa anche dal campionato cadetto per inadempienze finanziarie il 1° agosto 2002. La risalita dalla Serie C alla Serie A fu altrettanto rapida: 1ª nel girone B della Serie C2 nella stagione 2002-03, viene promossa d’ufficio in Serie B per meriti sportivi in sostituzione del Cosenza fallito. In cadetteria conquisterà la promozione grazie alla vittoria contro il Perugia nello spareggio interdivisionale, e dalla stagione 2004-05 giocherà di nuovo in massima serie, questa volta per restarci in pianta stabile.

Da allora saranno numerose le prestazioni di livello che porteranno la squadra e i tifosi a conquistare discreti traguardi (come la semifinale di Coppa Uefa nel 2007-08, la semifinale di Europa League nel 2014-15 e la recente finale di Europa Conference League 2022-23), ma nessun trofeo sollevato. Sono lontani gli anni di Gabriel Batistuta e Francesco Toldo, di Airton Oliveira e Manuel Rui Costa, di Lorenzo Amoruso, Francesco Baiano, Sandro Cois e gli altri campioni che hanno giocato negli anni di massimo splendore Viola. Ancora più lontani quelli di Giancarlo De Sisti, Ugo Ferrante, Mario Maraschi, Franco Superchi e Amarildo Tavares da Silveira, giocatori che hanno fatto la storia del club negli anni del secondo scudetto…

I primi anni del club

Parlando ancora di storia, fu grazie alla volontà di Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano che avvenne la fusione tra la Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas e il Club Sportivo Firenze nel lontano 1926. Prima di allora, altri club erano già attivi nel territorio fiorentino, come la Florence Football Club (1898), l’Itala Football Club (1907), la Juventus Foot-Ball club (1908) e il Firenze Foot Ball Club (1908). Fu però l’Associazione Calcio Firenze che si iscrisse, nel 1925-26, al girone C di Lega Nord della Prima Divisione (la seconda serie nazionale), giocando il primo incontro ufficiale nello stadio di via Bellini il 3 ottobre 1926, vincendo 3-1 contro il Pisa.

Una curiosità sulla maglia Viola: inizialmente scelsero i colori bianco e rosso, associati all’insegna cittadina, cambiandoli solo nel 1929 quando, in un’amichevole contro la Roma, indossarono per la prima volta una maglia viola con il giglio rosso sul petto. Da allora, il viola divenne presente in tutte le versioni successive della divisa, diventando col tempo simbolo di una squadra e classificandosi anche al 19° posto nella lista delle maglie più belle della storia del calcio redatta dal quotidiano britannico The Times.

Un po’ di statistiche

Dalla sua fondazione, la Fiorentina ha giocato 88 campionati di 1ª divisione, 7 di 2ª divisione e uno di 3ª divisione, disputando inoltre 77 coppe nazionali e 28 competizioni UEFA. Si trovano attualmente al 5° posto nella Classifica perpetua della Serie A con 3.288 punti dietro a Juventus, Inter, Milan e Roma. Tra i giocatori più importanti che hanno vestito la maglia Viola ricordiamo Giuseppe Bigogno, primo capitano, e poi Giuliano Sarti, Giuseppe Chiappella, Francesco Rosetta e Sergio Cervato, campioni d’Italia 1955-56; ma anche Giancarlo Antognoni e Roberto Baggio, calciatori simbolo della Fiorentina; così come Luca Toni e Giorgio Chiellini.

Con questo fin troppo breve riassunto della storia della Fiorentina, ci uniamo agli auguri di giocatori e tifosi e auguriamo alla squadra di Vincenzo Italiano di tornare presto a incantare tutti gli appassionati di calcio con partite memorabili e stagioni ad alti livelli.