18 Maggio 2024

Staffetta eBay-DigitalBits nelle sponsorizzazioni dell’Inter

Nuovo Sponsor Inter

Seppur parziale, sembra che il passaggio di consegne possa iniziare già nel 2023. Le ultime notizie sul calcio ci dicono che eBay, la nota azienda di compravendita online, potrebbe prendere il posto di DigitalBits come main sponsor dell’Inter visti gli inadempimenti contrattuali del blockchain network. Staffetta parziale perché, per ora, eBay sarà presente solo sulla manica sinistra dei nerazzurri, già a partire dalla sedicesima giornata di Serie A.

Una curiosità: proprio DigitalBits, nella passata stagione, occupava il posto che ora appartiene ad eBay. Non conosciamo però le sorti della blockchain americana, che finora non ha versato un euro nelle casse del club milanese. Le ipotesi sono quattro: trovare un sostituito che sia disposto a pagare la stessa somma concordata con DigitalBits, ovvero 80 milioni dal 2022 al 2025; lasciare uno spazio vuoto; sostituirlo a titolo gratuito con una no-profit come fece il Barcellona con l’Unicef nel 2006; oppure andare avanti con l’attuale sponsorizzazione sperando in un futuro incasso, anche parziale.

L’amministratore delegato Alessandro Antonello ha recentemente dichiarato «La crisi delle valute digitali ha impattato e sta impattando il nostro club, infatti non sono stati ancora versate le quote dovute con motivazioni ritenute infondate dai nostri legali. Per questo abbiamo sospeso la visibilità di Digitalbits, se non sulla prima maglia: ci sono trattative in atto ma non è ancora possibile dire dove porteranno. In ogni caso, la società ha iniziato discussioni con nuovi possibili partner, ma non abbiamo ancora identificato un settore merceologico preciso per il futuro».

Per ora eBay ha un accordo fino al 30 giugno 2024 e un contratto di 5 milioni l’anno. Non proprio le stesse somme dell’azienda di XDB, ma almeno sembrano garantite. In lizza per la successione potrebbero esserci Binance, piattaforma di scambio criptovalute, Hisense, multinazionale dell’elettronica di consumo, e LeoVegas, cosietà di gioco online che potrebbe subentrare solo in caso di abolizione del decreto dignità.