Infortunio Immobile: Ciro vuole esserci contro il Milan

Ciro Immobile

Diciottesima di campionato, si gioca Sassuolo-Lazio, in palio tre punti fondamentali. Ai neroverdi servono per allontanarsi il più possibile dalla zona retrocessione, ai biancocelesti per restare agganciati al gruppo in lotta per la Champions League. Avrà la meglio la Lazio, in un incontro che lascia un sapore dolceamaro dato dall’infortunio di Ciro Immobile, il bomber trascinatore degli aquilotti.

Nessuno scontro di gioco o contrasto. Ciro inizia ad accusare problemi fin da subito, chiederà il cambio al 13° del primo tempo. Al suo posto entra Pedro mentre l’attaccante della nazionale si tocca il flessore destro. Sembra una distrazione, niente di grave, ma la certezza si avrà solo dopo gli esami di rito.

La speranza per il numero 17 biancoceleste è che si sia fermato appena in tempo per non peggiorare le cose e provocare uno stiramento. Le ultime notizie sul calcio ci dicono che salterà sicuramente la partita di Coppa Italia contro il Bologna, in calendario giovedì 19 gennaio alle 18:00, valida per gli ottavi di finale. Punterà al rientro per il posticipo della 19 di Serie A, martedì 24 gennaio, contro il Milan all’Olimpico. Ciro vuole esserci, e lo vogliono anche i suoi tifosi.

Per il capitano della Lazio è già il quarto stop da inizio campionato. Una stagione difficile e tormentata per l’attaccante di Torre Annunziata, che già si infortunò contro l’Udinese riportando una lesione al bicipite femorale sinistro che lo vide fuori dal campo per cinque giornate tra ottobre e novembre.

Così il dottor Fabio Rodia, intervenuto ai microfoni di Lazio Style: «Si è allungato sul pallone, ha avuto una distrazione del flessore. Si è fermato subito, speriamo che le conseguenze non siano gravi. Ci servono 48/72 ore per capire la condizione. Le sensazioni non sono le stesse di Lazio-Udinese, lui è sfortunato perché era tornato in questo momento e stava riprendendo la forma, questo chiaramente lo rallenta».