Il CONI verso la bocciatura del ricorso. Il format resta a 54 squadre?

C’è attesa in questa giornata nel mondo della terza serie e non solo in merito al ricorso del Seregno, che chiede di strappare, di fatto, gironi e calendari stilati per via di una corruzione alla riforma della Lega Pro con il format attuale di 54 squadre.

In queste ore si riunirà il Collegio di Garanzia del Coni, a sezioni riunite, per valutare il ricorso. Resta ferma la posizione in merito della FIGC che ribadisce le norme fissate precedentemente per far richiesta di ripescaggio, tramite il versamento a fondo perduto dei 500mila euro da allegare alle richieste. La griglia delle 54 compagini è stata ritenuta necessaria per garantire il campionato di Lega Pro nei tempi stabiliti ed affinché fosse mantenuta equità tra i club già presenti in categoria, quelli che l’hanno guadagnata sul campo e per quelli che hanno presentato normale richiesta di ammissione al campionato, nei tempi e modalità prescritti.

Intanto, stando a quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il ricorso di quest’oggi va verso la bocciatura da parte del CONI, vista l’ormai prossima data di apertura del campionato ed i tempi ristrettissimi per buttar tutto all’aria.