18 Maggio 2024
Quanto Guadagna Pioli

Stefano Pioli, sulla panchina del Milan dal 2019, è tra gli allenatori più pagati della Serie A. In questo articolo scopriremo quanto guadagna con i rossoneri, quando scadrà il suo contratto e qual è stata la carriera del tecnico parmigiano.

Lo stipendio di Pioli

Stefano Pioli, nelle cinque stagioni alla guida dei rossoneri, ha conquistato 1 scudetto nel 2021-22 e portato la squadra a giocare una semifinale di Champions League nel 2022-23. Quest’anno occupa saldamente la seconda posizione in Serie A ma, nonostante questo, la sua permanenza al Milan è stata messa più volte in discussione.

Se ne è parlato molto a fine 2023, con la squadra che faticava a trovare continuità in campionato e veniva eliminato dalla Champions League, ritrovandosi a giocare in Europa League. Inoltre, i malumori dello spogliatoio e il terzo posto alle spalle di Juventus e Inter sembravano poter mettere fine al rapporto.

A far desistere la dirigenza rossonera è stato prima di tutto il contratto, in vigore fino al 2025 per un compenso netto di 3,5 milioni di euro a stagione. L’esonero avrebbe significato versare 5 milioni a fondo perduto e spenderne altri per un sostituto. I seguenti risultati ottenuti in Europa League e in campionato hanno poi fatto risalire la fiducia verso l’allenatore emiliano e ora la sua posizione non sembra essere in discussione.

La carriera di Pioli

Quella di Pioli è stata una carriera ricca di soddisfazioni, iniziata prima da calciatore con Parma, Juventus, Verona e Fiorentina, e poi come allenatore. Inizia con le giovanili del Bologna nel 1999, con cui vince il campionato Allievi Nazionali, per poi allenare la Primavera del Chievo.

Da lì il salto in prima squadra con la Salernitana in Serie B e, vista la convincente salvezza conquistata, due anni con il Modena. La Serie A arriverà nel 2006 alla guida del suo Parma, ma durerà solo fino a febbraio dopo 22 partite, 13 sconfitte, 6 pareggi e solo 3 vittorie.

La ripartenza sarà di nuovo nella serie cadetta, al Grosseto nel 2007-08, poi a Piacenza l’anno dopo e quindi al Sassuolo. Il ritorno in massima serie avverrà prima con il Chievo nel 2010-11, poi la brevissima parentesi a Palermo (solo 2 partite nei preliminari di Europa League prima dell’esonero) e quindi il Bologna.

Nel capoluogo emiliano Pioli si afferma come allenatore di livello e lo stipendio in casa rossoblù è pari a 900 mila euro a stagione fino al 2014. Non arriverà alla conclusione del suo mandato poiché, a gennaio 2014, viene esonerato a causa dei soli 15 punti conquistati in 18 partite.

La rinascita arriva con la Lazio, nella quale accetta dapprima un ingaggio di 500 mila euro a stagione e poi, grazie alle prestazioni del primo anno (terzo posto in classifica e finale di Coppa Italia), ottiene il rinnovo per 1 milione di euro a stagione. Anche l’avventura romana terminerà prima del previsto e l’esonero arriverà dopo il derby perso nettamente contro la Roma.

Per sua fortuna, a chiamare sarà l’Inter, in difficoltà con Frank de Boer e in cerca di un traghettatore. Il contratto offerto sarà pari a 1 milione di euro per la prima stagione e 1,5 milioni per la seconda. Anche in questo caso, però, l’avventura terminerà prima. A maggio 2017 arriva l’esonero con buonuscita e Pioli viene ingaggiato dalla Fiorentina per 2,2 milioni di euro netti per due stagioni. Neanche a dirlo, anche l’avventura di Firenze terminerà prima del previsto, questa volta con le dimissioni volontarie presentate nell’aprile del 2019.

Si arriva finalmente al Milan, stagione 2019-20. Pioli viene scelto per sostituire Marco Giampaolo ad ottobre e gli vengono offerti 1,5 milioni di euro fino a fine stagione. Nonostante nessuno avrebbe pensato alla conferma del tecnico parmigiano, ecco che arriva il contratto biennale da 2 milioni di euro.

Il primo anno sarà quello del secondo posto, mentre l’anno successivo arriverà lo scudetto e il secondo rinnovo contrattuale da 3 milioni di euro netti fino al 2023. L’attuale scadenza contrattuale, fissata al 30 giugno 2025, potrebbe venire ulteriormente prolungata in caso di arrivo in finale di Europa League.

Se hai cercato informazioni sullo stipendio di Pioli, magari ti possono interessare anche queste: